DOMENICA 16 SETTEMBRE 2012

 GRUPPO DEI LAGORAI – CIMA DELLE STELLUNE

 

 

Cima delle Stellune si trova alla confluenza di tre solchi vallici dei Lagorai: Val delle Stue, Val Sorda e Val Moena. La saliremo dalla via classica che si stacca dalla Forcella di Val Moena per il costone nord-ovest per poi scendere aggirando la Cima delle Stellune ed andando verso il Passo di Val Cion. E’ un percorso non difficile che però richiede attenzione e sicurezza nel passo su terreno a volte infido ed esposto (nelle vicinanze della Cima).

 

PROGRAMMA:

 

Ore    6.00  -  partenza in auto dalla Sede G.A.V. per Bassano, Valsugana fino a Castelnovo. Sosta lungo il percorso. Salita per strada di Val Campelle passando davanti al Rifugio Crucolo (Parapampoli), Rifugio Carlettini (m 1370) ed arrivo a Ponte Conseria (m 1468).

Ore    8.30 -  partenza per il sentiero n. 317 in direzione di Malga Valsorda Seconda (m 1901) e poi per tracce di sentiero alla Forcella di Valsorda (m 2256). Si prosegue per Forcella di Valmoena (m 2296) sempre sul sentiero n. 317. Ci si stacca sulla destra prendendo il sentiero n. 321 che poi si abbandona quasi subito seguendo una traccia di ometti verso la vetta.

Ore  12.30 - arrivo in vetta a Cima delle Stellune (m 2597) e sosta per il pranzo.

Ore  13.20 - partenza per il rientro scendendo il costone sud-est per riprendere il sentiero n. 321 fino ad arrivare a Forcella Busa della Neve (m 2367). Si taglia per traccia fino all’incrocio con il sentiero n. 318 in direzione di Passo di Val Cion (m 2017). Si devia quindi in direzione di Passo Cinque Croci (m 2018) e per sentiero n. 326 verso Malga Conseria (m 1821) e poi per Ponte Conseria.

Ore  16.00 - arrivo a Ponte Conseria (m 1468). Rinfresco.

Ore  16.40- partenza per il rientro a Vicenza.

Ore  19.30 - arrivo in Sede G.A.V.

Possibilità di fare un gruppo B che arrivi fino ai Laghetti delle Buse Basse e ritrovo a Passo di Val Cion.                                                                                      

Direttori di gita

                                                               Mauro Framarin – Pierluigi Martini

Difficoltà:                              EE                          Gruppo B:  E

Dislivello:                              m  1300                  Gruppo B:  m  680

Tempo di percorrenza:         ore  7.30