DOMENICA 26 LUGLIO 2015

 

CIMA D’ASTA

 

Cima d’Asta con i suoi 2847 m. rappresenta il punto più alto nella Catena dei Lagorai di cui non fa parte ma è ormai associata essendone vicina anche se la sua collocazione corretta sarebbe nella Alta via del Granito di cui fa parte insieme al Gruppo di Rava. È una montagna di origine granitica che saliremo dalla via classica italiana. Il panorama attorno è magnifico e la fatica spesa pe arrivare in vetta è ripagata ampiamente se la giornata è bella con il cielo limpido. Fare attenzione alla salita dal Rifugio alla Cima e alla discesa successiva per la lunghezza del percorso. Cartografia Tabacco 014 e 058 e Kompass 626.

  

 Il Rifugio Ottone Brentari.

 

PROGRAMMA:

  

Ore  06.00   -   partenza da Sede GAV in auto per Valbrenta - Valsugana e successivamente Borgo, Castelnuovo, Pieve Tesino e Val Malene fino a Malga Sorgazza (m. 1450). Breve sosta lungo il percorso o alla Malga stessa.

Ore  09.00   -   inizio escursione da Malga Sorgazza (m. 1450) per sentiero 327 in direzione del Rifugio Cima d’Asta Ottone Brentari (m. 2476).

Ore  12.00   -   arrivo al Rifugio Cima d’Asta Ottone Brentari. Breve sosta e ripartenza per la vetta. Fare attenzione al tratto sassoso e a volte instabile dopo la Forzeleta. La zona attraversata richiede equilibrio e passo sicuro.

Ore 13.00    -   arrivo a Cima d’Asta (m. 2847) e sosta per pranzo al sacco e osservare il panorama tutto intorno.

Ore 13.30    -   circa, ripartenza per Rifugio Cima d’Asta Ottone Brentari seguendo a ritroso il percorso dell’andata.

Ore 14.20    -  arrivo al Rifugio Cima d’Asta Ottone Brentari (m. 2476). Breve sosta e ripartenza per la discesa seguendo a ritroso il percorso fatto all’andata attraverso il sentiero 327 o Sentiero Italia fino a Malga Sorgazza.

Ore 16.30    -   arrivo a Malga Sorgazza e breve rinfresco.

Ore 18.00    -   partenza per rientro a Vicenza.

Ore 20.15    -   arrivo in Sede GAV.

 Direttore di gita

 Mauro Framarin

 Difficoltà:                         E -  fino al Rifugio Cima d’Asta O. Brentari

                                          ed EE - per chi desidera salire a Cima d’Asta.

Dislivello:                        1400 m. circa in salita e discesa.

Tempo di percorrenza:   7h 30‘ – 8 h circa.

Lunghezza Percorso:     14 km. Circa.

È richiesto un buon allenamento dato il dislivello e capacità di muoversi su terreno sassoso a volte instabile.

Possibilità di un Gruppo B che da Malga Sorgazza arriva fino al Rifugio Cima d’Asta oppure fa brevi escursioni nei dintorni di Malga Sorgazza.