SABATO 22 DICEMBRE 2012

 

"FIACCOLATA DI NATALE

SUL MONTE SUMMANO"

 

Per i partecipanti alla camminata,

ritrovo a San Rocco di Tretto.

PARTENZA ALLE

ORE 15.OO

Alla fine della manifestazione

cena frugale presso la

"Casa Vacanze".

PRENOTATI !

INFORMAZIONI IN SEDE

 

 

DOMENICA 21 OTTOBRE 2012

 

ESCURSIONE NEI COLLI BERICI

“Sentiero della Veneziana”

Grancona. La chiesa. 

Dolci colline dal profilo morbido e dalla candida pietra, i Colli Berici sono caratterizzati da una natura ancora incontaminata e si presentano come una vasta oasi ricca di risorse paesaggistiche e architettoniche. Ma il particolare fascino dei Colli Berici si esprime anche attraverso la sua roccia calcarea che, soggetta al fenomeno del carsismo, modella il territorio creando scorci di suggestiva bellezza. Alcune valli particolarmente sviluppate e ramificate incidono il complesso collinare: a sud, la Val Liona, che si restringe notevolmente all'altezza di Pederiva di Grancona, dividendosi poi nella Val del Gazzo e nella Valle di Calto; a ovest, l'estesa sinuosità delle Valli di Brendola; a nord, le Valli di Sant'Agostino; a nordest, le Valli di Fimon e, a est, il Palù di Mossano. Le testate della Val Liona e delle Valli di Fimon, dividono idealmente i Colli Berici in due parti.

 

PROGRAMMA:

Ore   8.00  - partenza dalla Sede G.A.V. per Brendola, Grancona.

Ore   9.00  - circa, inizio percorso. La lunghezza totale è di 12,5 Km.

Ore 12.00  - sosta e colazione al sacco.

Ore 12.30  -  partenza per completamento itinerario.

Ore 16.00  -  partenza per il rientro a Vicenza.

 Direttore di gita

Giuseppe Toniolo

Difficoltà:                           T

Dislivello:                           m  690 (fra salita e discesa)

Tempo di percorrenza:      ore 5,30

 

DOMENICA  14 OTTOBRE 2012

 

ROANA – MONTE ERIO

Roana. Il Buso Stonhaus, m 1400.

Stonhaus la "casa di pietra" dell'orco abitante nel bosco di Roana (da leggende Cimbre). Un orco "buono" perché si limitava solo a spaventare i bambini portandoli con sé nella sua casa. Una voragine quasi circolare con un diametro di una ventina di metri e profonda almeno una trentina che inghiotte all'improvviso la foresta circostante.

 

Questo facile anello di buon interesse naturalistico procede quasi interamente entro boschi di abete e di faggio a ridosso degli abitati di Roana e Mezzaselva.

Le aperture dei pascoli di Monte Erio consentono in altro ampie vedute. Nel ritorno la voragine dello Stonhaus offre un singolare esempio di erosione in ambiente carsico.

 

PROGRAMMA:

Ore  7.30  -  partenza dalla Sede G.A.V. per Canove, Roana  (Campeggio di Roana).

Ore  9.00 - circa, si prende a Nord da quota 1025 salendo il sentiero che piega verso Ovest fino a  sfiorare l’Istituto Elioterapico di Mezzaselva che viene lasciato a sinistra. Si piega in  direzione Nord-Ovest entrando nei pascoli di Monte Erio e si raggiunge la vetta a quota m 1627.

Ore 12.30 - sosta e colazione al sacco. Si prosegue verso Ovest fino a località Chemple (m 1576), si prosegue per un tratto in salita per poi scendere sfiorando l’interessante Buso Stonhaus (m 1372). Si scende poi fino a Contrada Pargoli per raggiungere quindi il punto di partenza.

Ore 16.30  -  partenza per il rientro a Vicenza.

Ore 18.30  -  circa, arrivo a Vicenza.

                                                                                                            Direttore di gita

Giuseppe Zilio

Difficoltà: E

Dislivello: m 700

Tempo di percorrenza: ore 5

 

DOMENICA 16 SETTEMBRE 2012

 GRUPPO DEI LAGORAI – CIMA DELLE STELLUNE

 

 

Cima delle Stellune si trova alla confluenza di tre solchi vallici dei Lagorai: Val delle Stue, Val Sorda e Val Moena. La saliremo dalla via classica che si stacca dalla Forcella di Val Moena per il costone nord-ovest per poi scendere aggirando la Cima delle Stellune ed andando verso il Passo di Val Cion. E’ un percorso non difficile che però richiede attenzione e sicurezza nel passo su terreno a volte infido ed esposto (nelle vicinanze della Cima).

 

PROGRAMMA:

 

Ore    6.00  -  partenza in auto dalla Sede G.A.V. per Bassano, Valsugana fino a Castelnovo. Sosta lungo il percorso. Salita per strada di Val Campelle passando davanti al Rifugio Crucolo (Parapampoli), Rifugio Carlettini (m 1370) ed arrivo a Ponte Conseria (m 1468).

Ore    8.30 -  partenza per il sentiero n. 317 in direzione di Malga Valsorda Seconda (m 1901) e poi per tracce di sentiero alla Forcella di Valsorda (m 2256). Si prosegue per Forcella di Valmoena (m 2296) sempre sul sentiero n. 317. Ci si stacca sulla destra prendendo il sentiero n. 321 che poi si abbandona quasi subito seguendo una traccia di ometti verso la vetta.

Ore  12.30 - arrivo in vetta a Cima delle Stellune (m 2597) e sosta per il pranzo.

Ore  13.20 - partenza per il rientro scendendo il costone sud-est per riprendere il sentiero n. 321 fino ad arrivare a Forcella Busa della Neve (m 2367). Si taglia per traccia fino all’incrocio con il sentiero n. 318 in direzione di Passo di Val Cion (m 2017). Si devia quindi in direzione di Passo Cinque Croci (m 2018) e per sentiero n. 326 verso Malga Conseria (m 1821) e poi per Ponte Conseria.

Ore  16.00 - arrivo a Ponte Conseria (m 1468). Rinfresco.

Ore  16.40- partenza per il rientro a Vicenza.

Ore  19.30 - arrivo in Sede G.A.V.

Possibilità di fare un gruppo B che arrivi fino ai Laghetti delle Buse Basse e ritrovo a Passo di Val Cion.                                                                                      

Direttori di gita

                                                               Mauro Framarin – Pierluigi Martini

Difficoltà:                              EE                          Gruppo B:  E

Dislivello:                              m  1300                  Gruppo B:  m  680

Tempo di percorrenza:         ore  7.30

 

 

 

SABATO 8 – DOMENICA 9 SETTEMBRE 2012

 

PISTA CICLABILE DELLA VAL VENOSTA

Dal Lago di Resia a Merano

La pista ciclabile lungo il Lago di Resia.

 

La mappa del percorso.

Gita turistica nella splendida Val Venosta, con un facile percorso ciclistico in discesa, costeggiando la “Via Claudia Augusta” fino alle porte di Merano. Nel pomeriggio di sabato visita con guida a Sluderno.

 

PROGRAMMA:

 

SABATO  8  SETTEMBRE

Ore  7.30   -  ritrovo presso la Sede G.A.V. e carico delle biciclette sul carrello.

Ore  8.00   -  circa, partenza in pullman per Bolzano e Merano con sosta lungo il percorso.  

Ore  12.00 -  pranzo in ristorante.

Ore  13.30 -  partenza per la Val Venosta con visita guidata al Castel Coira di Sluderno e al museo Venostano.

Ore  17.00 -  circa, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

 

DOMENICA  9  SETTEMBRE

Ore   8.30  - partenza per il Lago di Resia. Scarico biciclette.

Ore   9.30  - inizio percorso ciclabile verso Merano.

Ore 14.00  - circa, termine del percorso, carico bici e sosta per ristoro.

Ore 15.30  - partenza per il rientro a Vicenza con breve sosta lungo il percorso.

Ore 19.30  - circa, arrivo a Vicenza.

                                                                

                                                                                                                                 Direttore di gita 

                                                                                                                               Antonio Saretta

Difficoltà:                     

Dislivello (discesa):      m 1000

Lunghezza percorso:    km 70